Come affrontare il cambiamento climatico attraverso gli investimenti ad impatto

15 Mar Come affrontare il cambiamento climatico attraverso gli investimenti ad impatto

Impact Insights #16 – London, March 2018


Rodolfo Fracassi, Managing Director
Enrico Lo Giudice, Research Associate

In questa edizione della newsletter analizzeremo un tema centrale nel panorama degli investimenti sostenibili e ad impatto: la transizione verso un’economia verde e in grado di mitigare i cambiamenti climatici. Affrontare il cambiamento climatico significa favorire lo sviluppo e la produzione di energie pulite e rinnovabili, utilizzare in modo efficiente le risorse scarse (i.e. acqua), rendere efficienti e non inquinanti le infrastrutture ed i mezzi di trasporto, smaltire in modo sostenibile i rifiuti e tutelare il patrimonio ambientale. Negli scorsi decenni, l’equilibrio termico del pianeta è stato significativamente alterato dall’aumento delle temperature, causando numerosi sconvolgimenti climatici e ambientali. Eventi atmosferici quali uragani, inondazioni e lunghi periodi di siccità sono sempre più frequenti in tutto il mondo. L’impatto di tali disastri è sia ambientale che economico. Secondo la London School of Economics, il valore degli asset a rischio da eventi connessi al cambiamento climatico è pari a 2,5 trilioni di dollari, mentre per l’Economist tali asset arrivano a 4,2 trilioni di dollari. Per tali ragioni, la transizione verso un’economia pulita, il contrasto al cambiamento climatico e all’innalzamento delle temperature medie sono al centro delle agende degli investitori, dei policy-makers e dei leader mondiali. Gli accordi sul Clima promossi dalle Nazioni Unite, come ad esempio il COP21 di Parigi, ne sono la riprova.

In questo contesto, il settore finanziario gioca un ruolo fondamentale per sostenere un’economia verde e attenta alle tematiche ambientali. Molteplici dati dimostrano tale dinamica. Basti pensare all’ammontare di investimenti raccolto negli ultimi tre anni dal comparto delle energie rinnovabili, il doppio rispetto  al settore ‘energy’ nel suo complesso. Un’evoluzione tale per cui entro pochi anni le energie pulite saranno prodotte a costi piu’ contenuti di quelle derivate da fonti fossili. A livello di performance, non sorprende che l’indice FTSE Environmental Opportunities 100 ha registrato una sovra-performance del 10% a 5 anni rispetto all’MSCI World. Per l’investitore sostenibile, il settore ambientale e’ in grado di generare sia ritorni ambientali che finanziari.

Gli strumenti finanziari offerti agli investitori a supporto di questi progetti sono molteplici ed in continua crescita. Secondo Bank of America Merrill Lynch, il solo mercato delle energie pulite vale circa 300 miliardi di dollari all’anno. L’investitore può finanziare direttamente (azioni, obbligazioni) o indirettamente (fondi tematici azionari, obbligazionari) aziende, governi ed entità sovranazionali che sostengono la transizione verso la green economy e che al tempo stesso contrastano i cambiamenti climatici.  L’investitore può scegliere di allocare i propri capitali in investimenti azionari diretti, selezionando quelle aziende che ricavano oltre il 50% del proprio fatturato da attività di tutela ambientale e dalla riduzione del riscaldamento globale (“pure players”). Tali aziende operano in campi differenti: globalmente troviamo aziende produttrici di veicoli elettrici, di energie rinnovabili, di tecnologie avanzate per l’efficienza energetica o di entità che gestiscono acque e rifiuti in modo sostenibile e non inquinante.

Allo stesso modo, l’investimento diretto può avvenire anche attraverso prodotti obbligazionari quali i “Green Bonds”, ovvero obbligazioni il cui capitale raccolto finanzia esclusivamente progetti ambientali. Gli emittenti dei Green Bonds possono essere aziende private, autorità locali, entità sovranazionali e Governi nazionali. I capitali raccolti finanziano progetti specifici quali la produzione di energie rinnovabili, l’efficienza energetica, il trasporto pulito, l’edilizia ecologica, la gestione sostenibile delle acque, la riduzione dei rifiuti, la conservazione della biodiversità terrestre e marina. Nel 2017 la crescita dei Green Bonds è stata esponenziale: secondo i dati rilevati da Climate Bond Initiative, a partire dal 2015 le emissioni globali di green bond sono passate da 43,2 miliardi di dollari a 81,6 miliardi nel 2016, raggiungendo i 160 miliardi di dollari a fine 2017. Molteplici centri di ricerca stimano che il mercato delle obbligazioni Green potrebbe raggiungere i 200 miliardi a fine 2018.

Non mancano infine i c.d. fondi tematici, ovvero prodotti finanziari azionari, obbligazionari o bilanciati che investono in titoli azionari o/e obbligazionari che a loro volta finanziano la transizione verso un’economia verde e con un uso limitato di fonti fossili. Tali fondi investono in obbligazioni green o nelle aziende che hanno un tangibile impatto positivo sull’ambiente.

Legal Disclaimer

This material is provided at your request for information purposes only and does not constitute a solicitation in any jurisdiction in which such a solicitation is unlawful or to any person to whom it is unlawful. Opinions expressed in this document are current opinions as of the date appearing in this material only. All data, number and figures in this document are to be considered as purely indicative. There is no guarantee that sales and assets figures presented in this document will be reached. There is no guarantee that data, figures and information provided in this document are authentic, correct or complete. Neither MainStreet Capital Partners ltd, nor its affiliates and employees are liable for any damage, direct or indirect, losses or costs caused by any incorrectness or incompleteness of this document.

Information provided only for illustrative purposes, the same do not represent an incentive or promotion to the instruments presented. Past returns do not guarantee future yields. This document is strictly confidential.

MainStreet Partners

FCA Reference Number 548059

Niddry Lodge, 51 Holland Street

Tel: +44(0)2037619761

W8 7JB, London

info@mspartners.org

Slide1
Related Articles