La Stampa Torino: Anche negli investimenti i giovani sono attenti al sociale

10 Apr La Stampa Torino: Anche negli investimenti i giovani sono attenti al sociale


 

Sono una generazione che sta emergendo sempre di più. I Millennials, nati tra il 1980 e il 2000, sono ormai la fetta della popolazione più rilevante in termini numerici (2,3 miliardi), davanti alla Generazione X (i nati tra gli anni 1965 e 1979 che arrivano a circa 1,4 miliardi di persone) e i Baby Boomer (i nati tra il 1946 e il 1964 che contano circa 1,2 miliardi di individui). Sono un bacino cui il mondo degli investimenti guarda con sempre maggiore attenzione, per capire quali prodotti e servizi offrire a una generazione che è cresciuta con Internet e smartphone e con un accesso costante alle informazioni.

Da una ricerca di Natixis Investment Managers, curata da David Goodsell, emerge che i Millennial hanno ben chiari in mente i loro obiettivi di investimento. Lo ha dichiarato oltre il 60% degli intervistati (2.400 individui con un salario annuo medio compreso tra i 50 mila e i 150 mila dollari). Per raggiungere questi obiettivi partecipano già ai piani finanziari.

E la tipologia di investimenti? Dallo studio risulta che la gran parte dei Millennials esprime preferenza per gli investimenti passivi: scelti dal 68% di questa generazione perché ritenuti in grado di offrire maggiori ritorni, dal 60% perché relativamente economici da un punto di vista dei costi e dal 65% perché considerati meno rischiosi. Inoltre il 62% degli intervistati afferma che gli investimenti passivi sono in grado di offrire accesso alle migliori opportunità presenti sul mercato, ma questo contrasta con il 58% che riconosce che i fondi passivi, che detengono tutte le società presenti all’interno di un indice, includono anche quelle aziende che potrebbero non essere compatibili con i loro valori personali. Per i Millennials è, infatti, importante che il loro patrimonio venga investito in strumenti in grado di fare del bene a livello sociale e quindi investire in società che aderiscano a solidi principi e standard etici, ovvero ad esempio, che agiscano in modo etico, e abbiano un impatto sociale positivo.

«L’evoluzione dell’economia globale verso una maggiore attenzione all’ambiente e al sociale si riflette significativamente anche nell’universo degli investimenti e nell’approccio degli investitori che, siano essi privati o istituzionali, prediligono sempre più soluzioni d’investimento trasparenti con performance extra-finanziarie chiaramente misurabili – afferma Enrico Lo Giudice, Research Associate di Mainstreet Partners -. I protagonisti di questo mercato, che alimentano e influenzano il forte trend di crescita, sono i Millennial.

A che cosa è dovuto questo cambio culturale? Secondo l’esperto, la risposta risiede negli eventi che hanno plasmato l’approccio e le priorità degli investitori. Le ricadute della crisi finanziaria del 2008, insieme alla Grande Recessione, hanno avuto un impatto in molti casi determinante sulla prima età adulta e la carriera dei Millennials. E’ la prima generazione che ha dovuto cominciare a preoccuparsi seriamente del cambiamento climatico, delle disuguaglianze e di un mercato del lavoro in profonda trasformazione. L’evidente divario salariale generazionale e la compressione dei rendimenti di mercato, hanno portato i Millennial a rivedere il concetto di denaro e di risparmio, adottando oggi una nuova prospettiva in materia di investimenti, mossa da un forte e ormai imprescindibile senso di responsabilità sociale.

Please click here to read the article on La Stampa Torino

Legal Disclaimer

This material is provided at your request for information purposes only and does not constitute a solicitation in any jurisdiction in which such a solicitation is unlawful or to any person to whom it is unlawful. Opinions expressed in this document are current opinions as of the date appearing in this material only. All data, number and figures in this document are to be considered as purely indicative. There is no guarantee that sales and assets figures presented in this document will be reached. There is no guarantee that data, figures and information provided in this document are authentic, correct or complete. Neither MainStreet Capital Partners ltd, nor its affiliates and employees are liable for any damage, direct or indirect, losses or costs caused by any incorrectness or incompleteness of this document.

Information provided only for illustrative purposes, the same do not represent an incentive or promotion to the instruments presented. Past returns do not guarantee future yields. This document is strictly confidential.

MainStreet Partners

FCA Reference Number 548059

Niddry Lodge, 51 Holland Street

Tel: +44(0)2037619761

W8 7JB, London

info@mspartners.org