L’accesso ai servizi finanziari: dagli investimenti privati a quelli quotati

27 Feb L’accesso ai servizi finanziari: dagli investimenti privati a quelli quotati

Impact Insights #13 – London, February 2018


Rodolfo Fracassi, Managing Director
Enrico Lo Giudice, Research Associate

In questa edizione della newsletter analizzeremo un tema centrale nel campo della finanza a impatto: l’accesso ai servizi finanziari. Secondo numerosi sondaggi condotti dal Global Impact Investing Network, i servizi finanziari, l’inclusione finanziaria e la microfinanza sono tra i principali temi di investimento nell’allocazione settoriale dei portafogli degli investitori ad impatto. A livello storico, l’investimento ad impatto è stato spesso associato al tema del microcredito ed ancora oggi, analizzando le strategie di investimento sostenibili e ad impatto, numerosi operatori tendono ad identificare questo tema come primario nella strutturazione di un portafoglio a impatto.

Favorire l’accesso ai servizi bancari di soggetti e organizzazioni non ancora del tutto integrati nel sistema finanziario tradizionale resta uno dei principali razionali di investimento e target dell’investitore a impatto. Aprire le porte del sistema bancario e del credito per chi si trova “alla base della piramide” può liberare il loro potenziale lavorativo ed imprenditoriale, migliorarne le condizioni di vita e creare un circolo virtuoso per tutto il sistema economico.

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, la problematica relativa all’accesso ai servizi finanziari non è localizzata esclusivamente nei mercati emergenti, bensì è estesa globalmente. Le ragioni sono differenti. Nei mercati emergenti le motivazioni sono legate sia al reddito, spesso insufficiente anche per l’accesso ai beni primari, sia all’inadeguatezza e alla poca diffusione degli istituti di credito. Ricordiamo infatti che circa 3 miliardi di persone nei paesi emergenti non hanno ancora accesso a servizi ed assistenza finanziaria adeguata. Nel caso dei mercati sviluppati invece, nonostante la maggioranza delle persone utilizzi un conto corrente ed abbia accesso al sistema creditizio, vi è tuttora una scarsa educazione finanziaria che suscita talvolta un sentimento di diffidenza verso i sistemi bancari ed impedisce un’interazione consapevole tra cittadini e istituzioni finanziarie.

Comprendere l’importanza di un sistema bancario e creditizio solido è fondamentale per lo sviluppo endogeno di un paese. Ottenere un prestito, risparmiare, trasferire del denaro, investire in piccole imprese o nell’educazione dei propri figli sono gli strumenti che influiscono maggiormente sulla riduzione della povertà, favorendo la creazione di ricchezza e permettendone la redistribuzione. È per tale ragione che gli investitori scelgono di allocare capitali in istituzioni finanziarie in grado di fornire accesso alle persone escluse dai tradizionali circuiti bancari. In aggiunta al ritorno finanziario, favorire l’accesso al credito per imprese e famiglie significa generare enormi ritorni sociali. L’impatto sociale dell’inclusione finanziaria è vitale ed è infatti uno dei settori che traina la crescita dell’investimento a impatto.

Ad ulteriore dimostrazione delle potenzialità di questo comparto vi sono numerosi casi di istituzioni bancarie nate a supporto di micro-piccole-medie imprese (MFIs, “microfinance institutions”), imprenditori ed imprenditrici che durante l’ultimo decennio sono state in grado di crescere notevolmente, riuscendo in molti casi a percorrere la strada della quotazione in Borsa. Secondo numerose ricerche di banche di investimento, gli istituti di microcredito nei paesi emergenti sono considerati tra le istituzioni finanziarie maggiormente profittevoli e meglio amministrate nel mondo. Le quotazioni di molteplici istituti volti a favorire l’inclusione finanziaria ha permesso agli investitori internazionali di poter partecipare alla vita attiva della banca in maniera più trasparente. La quotazione permette agli investitori finali di conoscere approfonditamente tutti i dati di bilancio dell’istituto micro-finanziario, comprendendo la strategia aziendale al fine di verificare se il core business – ovvero erogare prestiti a chi ne ha più bisogno – venga alterato o meno dal management dell’istituzione. Nel corso degli anni, numerose MFIs in Asia e in America Latina hanno effettuato la transizione da entità private ad aziende quotate ed hanno avuto performance in linea con il benchmark di riferimento (MSCI EM e MSCI EM Banks), in alcuni casi abbiamo assistito a delle performance superiori a quelle del benchmark. Non mancano casi di istituti che hanno seguito la stessa strada anche in Europa Occidentale ed Est Europa, ottenendo le stesse performance.

L’investitore ad impatto può quindi investire in azioni quotate, nelle obbligazioni tematiche (i.e. obbligazioni di Istituzioni Micro-finanziarie che finanziano a loro volta le piccole e medie imprese locali) e delle istituzioni finanziarie o percorrere la strada dell’investimento indiretto (obbligazionario, azionario o misto) in fondi tematici dedicati all’inclusione finanziaria.

Legal Disclaimer

This material is provided at your request for information purposes only and does not constitute a solicitation in any jurisdiction in which such a solicitation is unlawful or to any person to whom it is unlawful. Opinions expressed in this document are current opinions as of the date appearing in this material only. All data, number and figures in this document are to be considered as purely indicative. There is no guarantee that sales and assets figures presented in this document will be reached. There is no guarantee that data, figures and information provided in this document are authentic, correct or complete. Neither MainStreet Capital Partners ltd, nor its affiliates and employees are liable for any damage, direct or indirect, losses or costs caused by any incorrectness or incompleteness of this document.

Information provided only for illustrative purposes, the same do not represent an incentive or promotion to the instruments presented. Past returns do not guarantee future yields. This document is strictly confidential.

MainStreet Partners

FCA Reference Number 548059

Niddry Lodge, 51 Holland Street

Tel: +44(0)2037619761

W8 7JB, London

info@mspartners.org

Slide1
Related Articles